• Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon
Immaginificio via Domenico Oliva 4B, Roma 00137 Tel. 0689238184  

SLIDING EYES

Non fai solo una fotografia con una macchina fotografica. Tu metti nella fotografia tutte le immagini che hai visto, i libri che hai letto, la musica che hai sentito, e le persone che hai amato. (Ansel Adams)

Il corso è rivolto a coloro che intendono realizzare progetti a lungo termine.

Gli allievi saranno accompagnati nella scelta precisa degli obiettivi del proprio lavoro, per cercare di maturare una coscienza critica e un linguaggio personale ed autoriale.

Articolato in due diverse fasi che si svolgeranno in contemporanea, il corso approfondirà la 

Street Photography e lo Storytelling.

La sfida è la creazione di fotografie in cui sia possibile ‘vederne’ l’autore, il tutto attraverso un percorso di conoscenza storica delle opere di maestri contemporanei e del passato.

Durante lo svolgimento del corso i partecipanti potranno seguire 4 lezioni aggiuntive di postproduzione, approfondendo la conoscenza di Lightroom. Il fine è quello di avviare gli studenti alla gestione di un corretto flusso di lavoro - più efficiente, veloce e flessibile - per ottenere il meglio dalle proprie immagini.

Le lezioni saranno tenute dal fotografo Roberto Martino www.robertomartino.it


 

Al termine del percorso formativo, tutti i partecipanti saranno inviti a prendere parte ad un workshop finalizzato alla realizzazione di una Fanzine fotografica, che permetterà a tutti di rendere “vivi” e tangibili i progetti realizzati.

Il workshop sarà tenuto da Patrizia Di Pasquale e Marika Beccaloni – L’Atelier de ”Le piccole virtù”

Durata corso: 8 mesi ,  26 incontri

Lezione: 2 ore

Il corso si svolge una volta a settimana

Il martedì

h: 20:00

Data di inizio: 19 novembre

Docenti: Stefano Mirabella e Fabio Moscatelli

€ 850 

€ 800 (per chi si iscrive entro il 31 ottore)

dilazionabili in piu' rate

Sezione STREET PHOTOGRAPHY:

La struttura del corso dedicato alla fotografia di strada sarà composta da diverse fasi, con l’intento di avvicinarsi a questo genere con un approccio originale e strutturato.

  • Fotografia di strada come racconto e ricerca del quotidiano.

  • Come sviluppare uno sguardo originale, con l’intento di documentare ma anche di evocare e reinterpretare quello che si vede.

  • Osservare, pensare e poi scattare

  • Ricerca del momento decisivo ma anche ricerca di un proprio stile.

Lo sviluppo e la ricerca di tutti questi argomenti verranno affrontati anche tramite lo studio di alcuni autori e dei loro libri più famosi: Josef Koudelka, Constantine Manos, Mark Cohen, Alex Webb, Charles Harbutt, Henry Cartier-Bresson, Nikos Economopoulos, Marco Pesaresi, Vivian Maier, Gilles Peress ma anche Dougie Wallace, Maciej Dakowicz, Bob Mazzer ecc.

Assegnazione dei lavori e delle tematiche da sviluppare.

Durante il corso ogni studente sarà invitato a sviluppare un proprio percorso fotografico, nel tentativo di creare un portfolio strutturato o un progetto/serie, quest’ultimo da individuare e discutere con il docente.

Sezione STORYTELLING:

La struttura del corso dedicata al reportage sarà composta da diverse fasi di lavoro.

Innanzitutto gli allievi dovranno partire dall’idea del progetto da realizzare, in assenza della quale sarà suggerita dal docente e comunque concordata insieme. Importante è l’individuazione di una storia che abbia come requisito indispensabile la realizzabilità; una volta individuata si approfondirà l’approccio ed il metodo iniziale di sviluppo attraverso un sistema di declinazione che aiuterà a fissare i punti fondamentali per procedere.

In tal senso sarà importante raccogliere informazioni e contatti inerenti alla tematica scelta dagli allievi; porsi di fronte al soggetto o ai soggetti del proprio lavoro è una questione di vitale importanza per la riuscita della propria storia, siano esse persone, situazioni o territori. La costruzione del rapporto con la tematica, attraverso la conoscenza ed un rapporto fiduciario.

Si approderà quindi alla fase di scatto, alla cui base ci sarà la scelta del linguaggio da adottare; quest’ultimo dipenderà molto da ciò che ognuno vorrà esprimere con il proprio lavoro, tenendo sempre conto dell’efficacia espressiva.

Le fotografie prodotte saranno di volta in volta presentate a lezione; ogni allievo farà preventivamente una personale selezione da sottoporre poi in aula e che sarà condivisa con tutti, in un analisi critica approfondita che ci aiuterà nell’avanzamento di ciascun progetto.

L’analisi critica è un momento di condivisione fondamentale in cui ognuno potrà esprimere idee e pareri ed eventualmente sollevare dubbi e curiosità.

Al termine di questo percorso, le fotografie selezionate durante le lezioni saranno oggetto dell’editing finale, in cui si darà forma definitiva all’idea iniziale.

La parte finale del corso sarà dedicata all’eventuale layout grafico del lavoro; gli allievi saranno seguiti e consigliati nella realizzazione di un progetto grafico, dalla realizzazione di una fanzine o di un libro, fino all’eventuale ‘submission’ dei progetti per eventuali pubblicazioni.

Durante gli incontri, che avverranno a cadenza quindicinale, saranno inoltre approfonditi autori importanti del reportage e del racconto visivo, tra cui Christophe Agou, Mike Brodie, Alvaro Deprit, Laia Abril, Phil Toledano, Rafal Milach, Jessica Hines, Rob Hornstra, Jessica Dimmock e molti altri, cercando di fornire una panoramica completa sul genere a 360°.

Le lezioni saranno caratterizzate da una componente teorica in aula e una fondamentale componente pratica rappresentata dall’assegnazione di due progetti: la realizzazione di un portfolio dedicato alla fotografia di strada e la realizzazione di un progetto fotografico. Fondamentale sarà la fase di editing e analisi critica dei singoli lavori, che si svolgerà sempre in aula e che assumerà sempre più importanza man mano che il corso avanzerà e i lavori prenderanno corpo.

www.fabiomoscatelli.com

www.stefanomirabella.com